L’inverno di Dividend Machine

Il titolo di questo post richiama chiaramente uno splendido libro di Don Winslow intitolato “L’inverno di Frankie Machine” che sto leggendo in questo periodo e che vi consiglio.
Per quanto riguarda la mia dividend machine il dividend yeld netto attuale stimato è del 2.90%.
Come ribadito altre volte il dato è stimato in quanto influenzato da qualche variabile.
I dividendi provenienti da titoli americani e inglesi sono soggetti ad esempio alle fluttuazioni del cambio. Il dividendo attuale di Sainsbury del 3,50% potrebbe ad esempio crescere o crollare se la sterlina facesse altrettanto. Essendo Sainsbury un’azienda che ottiene utili solamente dal mercato britannico il rischio è doppio perchè in caso di grosse perdite legate all’andamento del cambio non avrei dall’altra parte un aumento degli utili e dei dividendi essendo il business slegato dall’andamento delle valute.
Una Coca Cola invece in caso di crollo del dollaro otterrebbe notevoli guadagni sui cambi (vendendo in tutte le altre valute) e di conseguenza maggiori dividendi e buy back che compenserebbero la mia perdita in conto capitale.
Quindi investire in una azienda estera non globalizzata significa assumersi anche questo rischio.
Tornando al dividend yeld ..dicevo stimato anche perchè alcune aziende italiane dichiarano il dividendo dell’anno successivo solamente a fine esercizio. In questo momento non sappiamo a quanto ammonterà la cedola di Ascopiave o di Hera o di Marr.
In linea di massima ,prudenzialmente,assegno quanto meno il valore dell’anno precedente.
Ovvio che l’andamento del business è in grado di farti capire molto del dividendo futuro.
Se prendiamo i primi 9 mesi di Ascopiave con utili in fortissimo aumento è lecito aspettarsi una cedola superiore a quella ottima dell’anno precedente.
Il dato importante comunque è il dividend yeld rapportato al prezzo di carico. Il dividend yeld attuale di Air Liquide è del 1,93%. Nulla di formidabile.
Ma se prendiamo il mio prezzo di carico il dividend yeld diventa del 3,75% e probabilmente nel 2014 aumenterà nuovamente. Ecco il valore che voglio vedere aumentare anno dopo anno (la mia colonna verde) ed ecco perchè vale la pena investire in una azienda che negli anni successivi aumenterà costantemente e notevolmente utili e dividendi chiudendo magari un occhio sullo yeld attuale. Capire quali siano queste aziende è la mission impossible..o meglio quasi impossible.
Un altro dato interessante che comincerò a riportare è il dividend yeld/ capitale relamente investito(CRI).
Attualmente il “capitale sociale” apportato dai soci (direi il sottoscritto socio unico) è quantificabile in 20.015 euro.
In realtà il dato non è correttissimo nel senso che dal mio conto corrente sono fisicamente usciti solamente 17.272 euro.
Quindi una parte dello stato patrimoniale Black Dog potrebbe essere così sintetizzata :
Capitale sociale 17.272 (capitale realmente investito)
Utili a nuovo         2.743 (dividendi percepiti+ capital gain)
———————————————
Patrimonio netto 20.015


Ecco quindi il calcolo del dividend yeld /CRI : 3,35%
Questo è quanto rende attualmente il capitale investito nel mio portafoglio stimando 580 euro annui di dividendi.
Il dato è notevole..circa il 13.7% del mio portafoglio si è autogenerato e i 2743 euro di guadagni già incassati sono 24 ore su 24 al lavoro per crearne di nuovi.

“Voi dunque crescete e moltiplicatevi;spandetevi sulla terra e moltiplicatevi in essa” Genesi 9


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...