Uno sguardo alle azioni italiane

Dopo quasi una settimana di ribassi sto cercando di scovare qualche opportunità sul mercato italiano che mi sembra evidentemente sottovalutato rispetto ad altri mercati.
Ovviamente i rischi in ballo sono sicuramente maggiori ed ecco perchè continuerò ad operare con piccoli passi .
Qualcosa di interessante ho notato e ci sono azioni che stanno scendendo..Vittoria Assicurazioni,Terna,Luxottica e tante altre che trovo interessanti e continuerò a seguire.
Qualcosina ho acquistato comunque…in uno dei miei settori preferiti..le autostrade.
Sto parlando di Autostrada Torino Milano meglio conosciuta come ASTM.
ASTM tramite a controllata Sias è il secondo operatore nazionale e gestisce 1300 km in Italia e 84 km in Uk.

In Italia stiamo parlando di tratte come :

Torino-Milano

Savona-Ventimiglia

La Spezia-Parma

Torino-Savona

Asti-Cuneo

Livorno-La Spezia

Astm oltre a possedere il 63%di Sias è diversificata nelle costruzioni e nell’engineering e in piccola parte nel tecnologico (affitto di torri telefonia e fibre ottiche).
Il grosso del business è ovviamente costituito da Sias e dalle sue concessioni autostradali.
Il business  mi è sempre piaciuto..è piuttosto semplice e abbastanza prevedibile anche se ovviamente legato alle condizioni contrattuali in essere. Fondamentalmente è inattaccabile e risente in minima parte del ciclo economico( i cali del traffico nel picco più profondo della crisi sono stati contenuti).
Veniamo ai lati positivi che mi hanno portato ad aprire una posizione in ASTM che attualmente quota a prezzi elevati ed in crescita di oltre il 40% nel 2013..cosa non bella per la mia psicologia..
Innanzitutto l’attuale capitalizzazione è di circa 1 miliardo di euro e la sola partecipazione in Sias vale 1,1 miliardi. Inoltre Astm a livello di holding ha in cassa 250 milioni di euro che portano il Nav a ridursi sensibilmente.
Ovvio che tutti i debiti sono concentrati in Sias che gestisce direttamente le concessioni e accumula cash per pagare poi i dividendi a monte.
Per quanto riguarda il dividendo stiamo parlando di 0,36 centesimi per azione netto ovvero un rendimento del 3,27% che va a migliorare il mio attuale valore.
Altra cosa interessante è che l’attuale struttura sarà sicuramente migliorata.. con probabile fusione Sias/Astm o buy back o altro.
Infine Sias sta guardando decisamente avanti avendo investito (con un groviglio di partecipazioni che non sto a riportare) nei progetti in sviluppo in una delle zone più trafficate d’Europa ovvero:

Tangenziali Esterne Milano

Brebemi (Milano -Brescia)


Tutta questa carne al fuoco più il buon dividendo mi incuriosisce parecchio ma i prezzi sono alti..ai massimi.
Ecco perchè acquisto 22 azioni a 11,12 euro sperando però di poter aumentare la mia quota in caso di notevoli ribassi.

E per concludere…tadaaaaa ..rullo di tamburi …il mio dividend yeld netto raggiunge finalmente il 3%.
Yeld netto 3.00
Primo rendimento 19.94
Gain/loss 1489
Div.ex titoli 786.3
Rendimento globale 30.95
Dividendo/capitale invest.
7.60
Cap.gain/capitale investito
7.21
Somma 14.80
CRI 17600.73
Div/CRI 3.52 %

Non male ma la strada è lunga e non vedo l’ora di poter inserire nuove dividend machine che lavorino per me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...