Tamburi Spa

Ragioniamo un po’ su Tamburi spa una delle mie aziende preferite e titolare di numerose partecipazioni molto interessanti.

Come scritto più volte Tamburi è una delle aziende più facili da valutare in quanto non ha immobili di pregio,non ha avviamenti,ammortamenti o poste di bilancio particolari. Non ha stabilimenti o marchi e brevetti. Insomma.. basta prendere le sue partecipazioni e fare la somma delle parti.
La maggiorparte sono società quotate sul mercato italiano ed il loro valore è rilevabile da chiunque senza particolari problemi.
Ecco uno spaccato dell’attuale portafoglio :

Titolo n.azioni prezzo totale peso
Prysmian 4655889 18.54 86320182.06 27
Datalogic 3733935 8.27 30879642.45 10
Amplifon 9538036 4.04 38533665.44 12
Bee Team 23943995 0.26 6225438.7 2
Interpump 5650903 8.69 49106347.07 15
Intercos 9000000 3
Roche Bobois 14000000 4
Bolzoni 2001397 2.87 5744009.39 2
Monrif 12324824 0.421 5188750.904 2
Noemalife 762400 3.54 2698896
Servizi Italia 493952 4 1975808
Valsoia 244249 10.15 2479127.35
Moncler 95000000 30
M&C 16450417 0.16 2632066.72
debiti -30000000
319783934.084
n.azioni 136047488
az.proprie 6837362
az.nette 129210126 nav 2.47

Da questo mio banale calcolo il nav attuale è di circa 2.47,non molto lontano dalle attuali quotazioni.
Le variabili di questo schema sono principalmente :
  • i debiti che al 30/09 erano 17 milioni ma io ho conservativamente elevato a 30.
  • il valore di Roche Bobois e Intercos società non quotate. Il valore indicato è quello messo a bilancio da Tamburi. 
  • il valore del settore advisory che non ho inserito
  • eventuale “holding cost” non inserito

Analizzando il portafoglio attuale Tamburi risulta pesantemente investita in Moncler,Prysmian,Interpump che totalizzano il 72% dell’intero parco titoli.

Sono 3 ottime aziende (Moncler fresca di quotazione deve ancora dimostrarlo appieno) e per chi volesse puntare su queste aziende Tamburi è un ottimo veicolo.
Il resto degli investimenti presenta qualche perplessità in più. 
Giovanni Tamburi ha sottolineato più volte la volontà di concentrarsi fondamentalmente su 3 settori : lusso,tecnologia e salute.
Al di fuori di questa cerchia abbiamo sicuramente Monrif (valore circa 6 milioni di euro),Bolzoni(settore carrelli elevatori maturo)Intercos(cosmetica) e qualche partecipazione minore.
Delle aziende “core” invece non mi sembra ancora entusiasmante l’andamento di Amplifon che comunque resta un leader mondiale in un settore strettamente legato all’invecchiamento della popolazione.
Dopo l’exploit della mega plusvalenza dell’affare Borletti quest’anno Tip staccherà un dividendo raddoppiato e continuerò a seguirla con interesse pubblicando mensilmente sul blog il mio personalissimo NAV.
C’è ancora un aspetto che non ho inserirto nella mia banale valutazione.: Giovanni Tamburi
Mi piace molto il suo modo di operare,il suo concentrarsi sul lungo termine,l’essere aggressivo quando i mercati scendono e aiutare le imprese nelle quali investe a svilupparsi e a crescere.
Vorrei diventasse un piccolo Buffett italiano e la sua presenza , le sue entrature e la stima di cui gode ,non sono elementi da sottovalutare. 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...