Acquisti e cessioni di un piovoso metà gennaio

Tempo di scelte dolorose in casa “Black Dog” ma anche inizio di nuove avventure spero esaltanti.
Visto il superare nuovi massimi tutti i giorni ed avendo in portafoglio 37 titoli, quasi tutti in gain, ho deciso di cominciare a tirare qualche remo in barca e portare a casa qualche profitto.

Ho deciso così di vendere Ima e Recordati.
Non ci sono cattive notizie o particolari eventi che mi hanno spinto a prendere questa decisione ma solamente quotazioni alle stelle.
Al netto di tasse e commissioni varie le 2 vendite mi fruttano 305 euro in meno di 3 mesi (152 Ima e 153 Recordati compresi i dividendi) con un rendimento del 30% netto per Recordati e del 53% netto per Ima.
Questo capital gain si aggiunge agli altri già contabilizzati in passato e contribuisce ad abbassare il mio CRI (Capitale realmente investito) migliorando così molti miei indicatori presenti nel consueto aggiornamento mensile.
Non mi piace vendere!
Il mio obiettivo è aumentare costantemente il capitale investito e i dividendi in entrata,il vero motore del mio portafoglio.
Non mi piace però nemmeno operare in mercati in costante crescita e pieni di entusiasmo e piccole follie.
Rimane sempre attuale il mantra di Buffett “ Be fearful when others are gready and gready when others are fearful”.
Eccitazione,bolle speculative,massimi storici e prospettive mirabolanti sono i miei nemici.
Il panico,la paura,le sospensioni al ribasso,le vendite al meglio sono il vero ingrediente segreto per costruire un portafoglio meraviglioso.
Detto ciò..non sono stato comunque con le mani in mano e ho immediatamente ricominciato a sviluppare la mia azienda agricola immaginaria aggiungendo nuovi ettari e nuove coltivazioni.
Rispetto al 31/12 il capitale investito è passato da 22.493 euro a 24.285 con dividendi mensili stimati in quasi 62 euro.
Il primo dei miei nuovi acquisti è ancora una volta un titolo legato all’energia:Iren
Iren è una multiutility che opera principalmente in Piemonte,Liguria ed Emilia ed è presente in tutta la filiera energetica:distribuzione gas ed energia elettrica,smaltimento rifiuti,produzione energia elettrica,teleriscaldamento e rinnovabili.
Il primo dato per me importante è che nonostante le quotazioni siano salite moltissimo ad oggi Iren capitalizza 0.8 il proprio patrimonio netto e grazie a dati in deciso miglioramento quota 7 o 8 volte i propri utili netti.
Iren capitalizza circa 1300 milioni a fronte di un patrimonio netto di circa 1800 milioni ricco di interessanti assets :


-22 impianti di produzione di energia elettrica per oltre 2700 Mw
-La più grande rete di teleriscaldamento italiana a Torino (474 km) con Italgas
-50% del nuovo rigassificatore Olt a Livorno(investimento complex 850 milioni)
-2 termovalizzatori


E migliaia di km di reti gas e reti elettriche per la distribuzione,12 stazioni di trattamento rifiuti,reti idriche e fognarie,impianti fotovoltaici e tantissime altre piccole partecipazioni.
Insomma un patrimonio notevole difficilmente attaccabile da altri soggetti.
Inoltre Iren ha appena chiuso un ciclo enorme di mega investimenti (1300 milioni solo negli ultimi 3 anni ) che stanno cominciando a fruttare adeguatamente facendo scendere finalmente il corposo debito.
Insomma ..è sicuramente un buon momento per investire in Iren e seguirne gli sviluppi.
Ovviamente Iren staccherà anche un ottimo dividendo che ho stimato in minimo 0.042 centesimi netti per un rendimento del 3.7% netto.
Il piano industriale approvato è ambizioso e riporta numeri interessanti :


Presentazione aggiornamento del Piano Industriale al 2015.
Il Gruppo Iren ha presentato il 6 febbraio 2013 alla comunità finanziaria l’aggiornamento del Piano
Industriale al 2015. Il Piano prevede il conseguimento di un Ebitda al 2015 di circa 670 milioni di euro, con
una crescita media annua del 3,2%, una Posizione finanziaria netta in contrazione per circa 700 milioni di
euro rispetto al 2011 e con valori a fine piano inferiore a 2 miliardi di euro.
Gli investimenti cumulati per il periodo 2013 – 2015 si attestano a circa 800 milioni di euro.
Linee strategiche di sviluppo contemplano:
• il consolidamento e la crescita all’interno dei territori di riferimento, nei business in cui il Gruppo Iren è
tra i leader di settore: Ambiente, Ciclo Idrico Integrato e Teleriscaldamento.
• il raggiungimento dell’operational full potential, completando il processo di integrazione e
razionalizzazione interno al Gruppo e realizzando ulteriori rilevanti efficienze operative.
• lo sviluppo della base clienti all’interno dei territori di riferimento con particolare attenzione alle fasce
retail e small business.
• la riduzione del livello di indebitamento tramite il contenimento degli investimenti, le dismissioni di
asset non-core e la riduzione del capitale circolante.
• l’attuazione di partnership finanziarie, per cogliere nuove opportunità di sviluppo mantenendo
l’equilibrio finanziario.
• la crescita del valore del Gruppo e mantenimento di un adeguato ritorno per gli azionisti.



Ovviamente non sono mica solo rose e fiori… quando si investe in queste aziende c’è sempre da stare attenti alla politica e ai danni che potrebbe fare mettendo mano alla gestione e alle poltrone ..staremo a vedere.


Il secondo titolo acquistato è invece un’azienda “must have”..una di quelle aziende facenti parte della categoria “acquista,incassa i dividendi e non ci pensare più.”
Sto parlando del colosso :Procter and Gamble
PG distribuisce dividendi da 123 anni consecutivi in aumento 57 volte di questi.
Vende prodotti in 180 paesi e 25 dei suoi brand sono “Billion brand” con vendite superiori al miliardo di dollari.
Tutti i giorni…in moltissime famiglie del mondo si usano prodotti PG come Gillette,Duracell,Pampers,Az,Duracell,Braun,ecc.
Non ho altro da aggiungere..se non che come al solito arrivo tardi comprando il titolo a poco meno di 80 euro.

PG entra di diritto nella parte “core” del mio portafoglio sperando di poter acquistare altre azioni a prezzi più bassi.

Annunci

2 pensieri su “Acquisti e cessioni di un piovoso metà gennaio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...