Air Liquide: il paradiso del cassettista

Una delle azioni “cassaforte” che i nonni regalano ai nipotini e che i genitori custodiscono gelosamente è proprio Air Liquide,il pilastro principale del mio portafoglio.

AL è una delle migliori aziende al mondo per quanto riguarda il rapporto con i propri azionisti e se devo essere sincero non ho mai incontrato nulla di simile sotto questo punto di vista.
Ecco forse perchè il 36% di questa public company è in mano ad investitori individuali,fedeli e conservatori di azioni per molto tempo.
Air Liquide permette ai propri soci di diventare azionisti registrati e questa operazione ti permette di usufruire di numerosi vantaggi.
Innanzitutto l’azienda ti conosce e ti coccola invitandoti ad eventi e mandandoti a casa tutta la documentazione,bilianci,trimestrali e newsletters.
Essere azionisti registrati ti permette inoltre di votare alle assemblee comodamente da casa via posta o via internet.
E la parte finale dei vantaggi è quella più interessante: se rimani azionista fedele per almeno due anni solari l’azienda ti premia con dividendi maggiorati ed azioni bonus. Uno spettacolo per chi come me è azionista dal 2004.
Quest’anno ad esempio AL distribuirà oltre al dividendo anche 1 azione ogni 10 possedute e per i soci registrati da almeno 2 anni ci sarà un bonus del 10% ovvero su 100 azioni ne riceverai 11 al posto di 10.
Oltre alla parte puramente “contabile ” della situazione devo riconoscere che AL è anche una gran bella azienda che cresce costantemente da oltre un secolo nel settore dei gas tecnici e medicali.
I gas tecnici (azoto,ossigeno,argon,idrogeno e miscele varie) sono utilizzati praticamente in tutti i settori industriali mentre quelli medicali ,strettamente legati all’invecchiamento della popolazione,sono quelli in forte crescita e con margini più elevati.
L’azienda è leader mondiale e si contende il primato con Linde e Praxair.
In questi anni di forte crisi nei mercati maturi l’azienda ha investito pesantemente in quelli  emergenti ed i dati del primo trimestre 2014 sono davvero incoraggianti :
http://www.airliquide.com/en/rss/1st-quarter-2014.html
Per quanto riguarda il mio investimento in Air Liquide il tempo ha lavorato per me ed i risultati sono strabilianti!
L’investimento iniziale di 1800 euro sta generando un gain del 100% e nel frattempo ho incassato 688 euro di dividendi e bonus vari reinvestiti in altri splendidi business..in attesa di ricevere altre 3 azioni bonus e dividendi,

Nuovo acquisto

Il mio portafoglio è ricco di brand e di prodotti usati o consumati quotidianamente da milioni di persone: farsi la barba con Gillette,sorseggiare una Coca Cola o mangiare da Mc Donalds sono i 3 migliori esempi..da appuntare su un post it 3M.

A questa collezione di incredibili nomi ho deciso di aggiungere un altro campione,un marchio famoso in tutto il mondo e presente in moltissime case da immemore tempo.


Vi presento così il mio nuovo acquisto : Kellogg’s

Hero image
Chi non ha mai visto su una tavola alle 7 del mattino una scatola con una K rossa gigante?
Kellogg’s (che d’ora in poi chiamerò K) è stata fondata più di 100 anni fa da W.K. Kellogg e da allora non ha smesso un solo giorno di servire i suoi famosi cereali a milioni e milioni di persone ogni giorno.
Oggi K vende cereali,snacks e patatine ed altri prodotti alimentari in 180 paesi del mondo.
Il suo fatturato è ben bilanciato tra “colazione”,snack e altri prodotti.
Nel 2012 K ha acquisito da Procter and Gamble il marchio Pringles diventando il player n.2 al mondo nel settore dei “savory snacks” triplicando le vendite internazionali di quel settore.
Cosa mi piace di Kellogg’s ?
La stabilità del business e del consumo di cereali del mondo. La popolazione aumenta costantemente e nei paesi industrializzati cresce il bisogno di mangiare sano partendo proprio dalla colazione.
L’acquisizione di Pringles sembra essersi integrata perfettamente nell’azienda ed il brand cresce rapidamente.
Il lancio del “Project K” ovvero un piano per razionalizzare la produzione in occidente e maggiori investimenti nei paesi emergenti.
K stacca dividendi dal 1925 e penso proprio che potrà tranquillamente proseguire per altri decenni.
Lo yeld netto attuale è circa del 2% netto e la mia strategia è sempre quella di entrare piano e di incrementare nel tempo se possibile abbassando il prezzo di carico.
Ho acquistato 15 azioni Kellogs ad un prezzo di 48,73 euro. Avrei potuto comprare tempo fa ad un prezzo inferiore ma voci di un take over imminente hanno purtroppo alzato il prezzo.
I mercati sono pieni di bellissime aziende e di brands meravigliosi.. purtroppo sono i prezzi bassi che mancano.
Nonostante ciò anche questo mese sono riuscito ad aumentare la mia massa ricoprendo di un altro strato la mia palla di neve.
Ridendo e scherzando il valore totale del mio portafoglio si avvicina ai 33.000 euro e i dividendi entrano costanti tutti i mesi.
Sono ormai prossimo a raggiungere il mio target annuale di 75 euro di dividendi mensili e siamo solamente a fine aprile.
Nel frattempo ottime trimestrali da 3M,Verizon,Resmed e Air Liquide.
Insomma ..altri semi per dividendi futuri sono stati piantati.

A breve il consueto aggiornamento mensile.

Fermento nel settore Pharma

Il settore pharma,healtcare,biotecnologico e diagnostica è molto importante per il mio portafoglio e dovrebbe esserlo per qualsiasi investitore.

L’equazione è banale e molto semplice: la popolazione aumenta costantemente e la vita media si allunga costringendo sempre più persone ad assumere farmaci o ad utilizzare dispositivi medici.
Altra parte banale del discorso è che purtroppo curare sè stessi o gli altri è un settore anticiclico e che non sente crisi.
La cosa più difficile per gli investitori è scegliere i giusti titoli. Non è facile avere le competenze per capire la profondità di una pipeline,le prospettive di una molecola o gli sviluppi di una terapia.
Ecco perchè la cosa migliore è quella di diversificare cercando di abbracciare diverse tipologie di aziende.
Il portafoglio Black Dog è pesantemente investito nel settore pharma ed in pratica al suo interno abbiamo un sottosistema che potremmo chiamare “White Dog”.
I titoli che ne fanno parte sono :

Johnson&Johnson: pharma,diagnostica,otc e medical device,consumer healthcare
Glaxo Smith Kline: pharma,biotech,vaccini,otc e medical device,consumer healthcare
BB Biotech: biotecnologie
Hcp: Reit settore healthcare
Resmed:diagnostica

Ed in parte:
General Electric :diagnostica
Air Liquide: gas medicali e assistenza domiciliare ed impianti ospedalieri

Nel settore c’è molto fermento visto che Pfizer potrebbe acquisire Astra Zeneca creando un incredibile colosso.
Glaxo Smith Kline invece compie diversi passi strategici con prospettive di futuri dividendi straordinari ed ordinari in aumento:

GSK plc announces major three-part transaction with Novartis to drive sustainable sales growth, improve long-term earnings and deliver increasing returns to shareholders

GlaxoSmithKline plc today announces a major 3-part inter-conditional transaction with Novartis AG involving its Consumer Healthcare, Vaccines and Oncology businesses (the “Transaction”). In summary:
  • GSK and Novartis will create a new world-leading Consumer Healthcare business with 2013 pro forma revenues of £6.5 billion. GSK will have majority control with an equity interest of 63.5%
  • GSK will acquire Novartis’ global Vaccines business (excluding influenza vaccines) for an initial cash consideration of $5.25 billion with subsequent potential milestone payments of up to $1.8 billion and ongoing royalties
  • GSK will divest its marketed Oncology portfolio, related R&D activities and rights to its AKT inhibitor and also grant of commercialisation partner rights for future oncology products to Novartis for an aggregate cash consideration of $16 billion (of which up to $1.5 billion depends on the results of the COMBI-d trial)
  • GSK shareholders to receive £4 billion capital return funded by net cash transaction proceeds and expected to be delivered via a B share scheme
  • Transaction expected to be accretive to core EPS from first year, reflecting execution of intended B share scheme, and thereafter with growing contribution from 2017 as projected cost savings and new growth opportunities are delivered
  • Transaction is expected to complete during the first half of 2015 subject to approvals

Acquisti e cessioni

Continua la razionalizzazione del mio portafoglio e come anticipato nell’ultimo aggiornamento ho deciso di prendere profitto su qualche partecipazione minore no core.

Nella prima decade di aprile ho deciso di vendere Ascopiave e Atlantia portando a casa un gain del 50% e del 30% circa rispettivamente.
Il settore utilities è ampiamente coperto da Hera,Eni e Iren e ho deciso di prendere profitto con Ascopiave,l’unico titolo concentrato solamente sulla distribuzione del gas e con alle spalle una performance strepitosa.
Atlantia invece era una piccolissima partecipazione del mio portafoglio quasi ininfluente.
Queste due vendite mi hanno fatto incassare 242 euro lordi che vanno decisamente a migliorare i miei indicatori abbassando il CRI capitale realmente investito.
Nonostante queste cessioni il mio “terreno da coltivazione” rimane inalterato avendo nel frattempo acquistato altre azioni Vodafone e BB Biotech scesa del 20% nell’ultimo periodo.
Ad oggi il mio capitale investito è in ulteriore aumento stabilendo un nuovo record a 28.638 euro.
Nel frattempo ho adocchiato due nuove prede molto interessanti .
Si tratta di Mattel e Kellog’s.
La quotazione di quest’ultima è cresciuta  ultimamente su voci di imminente take over proprio di Warren Buffett.
La situazione di Mattel è da monitorare.
Il rendimento attuale è superiore al 4% e le quotazioni sono lontane dai massimi.
Il titolo risente di dati non esaltanti e poca crescita di vendite e utili.
I principali brand sono Barbie,Hot Wheels,Monster High e altro.
Ultimamente Mattel ha acquisito Mega Brands numero due al mondo nel settore delle costruzioni dietro al leader mondiale assoluto Lego.
Numero due ..lontano anni luce dall’azienda danese che detiene l’80% del mercato mondiale.
Nonostante ciò è comunque un ingresso interessante in un settore in costante crescita.
Tra pochi giorni usciranno i dati del primo quarter..vediamo un po’.

Aggiornamento marzo 2014

Il consueto aggiornamento mensile è la parte che mi piace di più ed il fatto di postare tutti i miei numeri è il momento ideale per rendersi conto di quello che sto facendo e da che parte sto andando.

Cominciamo dal “Black Dog History” ovvero l’andamento del portafoglio dalla nascita del blog :

Black Dog History
Data Capitale investito Capitale attuale Dividend yeld netto dividendi incassati Dividendo mensile stimato Capital gain or loss N.azioni in ptf Totale dividendi incassati CRI Dividendo /CRI Bonus Delta
31/10/13 18689 21906 2.87 1.08 44.62 1191 20 1526 15972 3.35 2717 5934
30/11/13 20117 23737 2.97 38.35 49.76 1403 35 1569 17144 3.48 2973 6593
31/12/13 22493 25900 3.1 32.27 58.14 1484.6 35 1601 19406 3.59 3087 6494
31/01/14 24498 27145 3.05 28.27 62.36 1773 37 1630 21095 3.55 3403 6050
28/02/14 27078 30642 3.03 41.3 68.45 1808 37 1671 23599 3.48 3479 7043
31/03/14 28392 31841 2.98 132.4 70.55 1767 35 1798 24818 3.41 3574 7023

Il capitale attuale si avvicina ai 32.000 euro ed il capitale investito sale del 4.85% a 28392 euro.
Il dato come sempre interessante è il CRI ovvero il capitale realmente investito che sale solamente del 4.50 %.
Questo significa semplicemente che una parte dei miei investimenti si è autofinanziata grazie ai dividendi incassati e all’eventuale capital gain di operazioni concluse con successo.
Attualmente, con un valore di carico di 28.392 euro abbiamo un bonus di 3.574 euro.
In pratica il 12,58% del mio portafoglio è composto da denari mai usciti dal mio conto corrente..oppure per rendere meglio l’idea è come se un benefattore mi avesse regalato le mie azioni Coca Cola e Air Liquide.
Incredibile vero ? Ma non è mica finita.
Questa parte bonus non è sterile e congelata ma è pienamente operativa contribuendo mese dopo mese a generare nuovi ritorni e a creare nuovi investimenti.
Questa è la magia dell’interesse composto che nel mio caso si chiama dividendo.
Senza fare nulla il denaro ben investito lavora per te.. 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno.
Continuiamo con i numeri ed ecco il riepilogo canonico con il dettaglio di tutti i miei indicatori:

Yeld netto 2.98
Div.Mensile 70.55
Div.Daily 2.32
Gain/Loss 1767.4
Div Incass. 952.723
Div.ex titoli 853.32
CRI 24,818
Rendimento 7,022 28.30
Tot.Dividendi 1806.043
RED 5,216 21.02
REG 5,255 21.17
REGD 3,449 13.90
Div/CRI 3.41

Il dividendo netto mensile è oltre i 70 euro e trattasi semplicemente di una stima del totale dividendi / 12 mesi.
Ci saranno mesi dove l’importo sarà inferiore e mesi come questo dove l’importo supererà abbondantemente il dividendo mensile stimato.
Altro dato molto importante è il dividendo netto rapportato al CRI che attualmente è del 3,41% in calo rispetto al mese precedente.
Infine un dato che mi piace sempre controllare è il dividendo netto stimato giornaliero.
L’importo è di 2.32 euro al giorno ed è come se Giacomino ,il mio dipendente immaginario,tutti i giorni mi deposita qualche monetina nella casella della posta.
Come dicono i Depeche Mode…Everything Counts.
Il dato che mi interessa di meno è l’andamento dei titoli ovvero dell’eventuale guadagno rispetto al prezzo di carico ecc.
L’unica cosa che mi fa aumentare la salivazione è vedere la quotazione di un titolo che adoro scendere copiosamente senza particolari motivi legati ai fondamentali del titolo stesso.
E’ quello il momento migliore per accumulare scorte di merce preziosa.
Purtroppo non è periodo di caccia questo ma verranno tempi migliori.
Comunque per onore di cronaca ecco i migliori e peggiori del portafoglio con le percentuali di guadagno o di perdita :

Migliori
%
Peggiori
%
Verizon 342 Vodafone 42
Whitbread 126 Sainsbury 16
Air Liquide 91 BB Biotech 7
Ascopiave 45 Resmed 6

Il dato forte di Verizon e di Vodafone è strettamente legato all’operazione straordinaria più volte discussa.
Veniamo ora al commento dei titoli in portafoglio e di quello che è successo questo mese.
Ho venduto: Indus holding,British Land,Morrison,Pepsi e Santander.
Le vendite di Morrison e British Land sono state già discusse mentre le altre erano partecipazioni minori e quasi ininfluenti.
In questo modo ho leggermente ridotto i titoli in portafoglio pur avendo aumentato la mia esposizione come vedremo tra breve.
Ho acquistato : General Electric e Kinder Morgan,azioni già presenti in portafoglio ed ho inserito 3 nuovi titoli : BB Biotech,Basf e Diageo.
Questi sono cani neri di razza,leader mondiali nei propri settori e spero tanto di poter aumentare il loro peso in portafoglio.
Queste operazioni hanno generato un loss netto di 83 euro principalmente dovuto alla vendita di Morisson plc ma allo stesso tempo mi permetteranno di recuperare qualcosa in caso di eventuali capital gain utilizzando questa minusvalenza.
Siamo di fronte al festival del rialzo,dei massimi storici e dei record battuti ogni giorno.
Questo per me è un vero e proprio Vietnam ricco di insidie e di trappole pronte a colpire.
In questo momento la cosa migliore è stare in trincea ,coperti e protetti aspettando tempi migliori per essere più aggressivi.
Nei prossimi mesi non ho intenzione di aumentare fortemente la mia esposizione e sono sinceramente pronto a prendere profitto e a rinunciare eventualmente a qualche punto di dividend yeld.
In questo momento ad esempio sto guadagnando circa 650 euro dal mio pacchetto di utilities Ascopiave,Hera e Iren. Avessi valide alternative potrei davvero prendere qualche profitto e girare denaro fresco su qualche “intoccabile”.
Ma alternative non ce ne sono..per ora.