In the Candy Shop..

Quando vedo i mercati scendere vertiginosamente,crollare del 4%…mi sento come un bambino con una banconota da 10 mila lire all’interno di un negozio di caramelle e dolciumi…combattuto e indeciso …tentato da questo e quello..ma con il sorriso che esplode da un orecchio all’altro.

Per chi ha un progetto a lungo termine come il mio ogni discesa è la benvenuta ed è vista semplicemente come una possibilità di mettere fieno in cascina ad un prezzo più conveniente.

Questo particolare “status” mentale non è semplice da raggiungere ed è forse la parte più complicata da gestire nella storia personale di ogni investitore.

L’aspetto psicologico ,l’arte di sopportare le perdite e di non incassare i guadagni è una componente fondamentale per investire i propri soldi ma è tremendamente difficile da apprendere leggendo un libro,un blog o un giornale.

I migliori maestri ,in grado di fortificare questo aspetto psicologico di ognuno di noi ,sono gli errori commessi nel tempo.

Sono le azioni vendute troppo presto,le azioni acquistate nel pieno di una bolla,le azioni acquistate su consiglio di un forum,le azioni comprate e rivendute più volte,le azioni tenute fino al fallimento,ecc.

I miei maestri ad esempio si chiamano Opengate,Tiscali,Finmatica,Fastweb,Cd Web tech..

Cd Web Tech ..solamente a pronunciare quest’ultima mi vengono i brividi..quanti soldi buttati e quanto tempo sprecato nel rincorrere un sogno dopo l’altro..senza rendermi conto che il passaggio da sogno ad incubo stava avvenendo senza neanche accorgermene.

Qualcosa però mi è rimasto dentro e ho finalmente imparato che esistono anche altri modi di investire i propri soldi utilizzando quello che è semplicemente un mezzo,uno strumento : la borsa.

La borsa,il mercato borsistico è assolutamente da considerare come il mezzo per acquistare piccole particelle di business in grado di generare utili,cash flow e dividendi.

La metafora di Mr Market inventata da Graham e ripresa più volte da Warren Buffett non fa altro che ricordarci che la borsa è li a nostra disposizione per aiutarci e permetterci di comprare cose interessanti a prezzi costantemente variabili.

Non siamo noi a disposizione del mercato,non siamo obbligati ad acquistare e a vendere,non siamo un fondo d’investimento o un fondo pensione o un Etf o uno strumento che deve obbligatoriamente comprare o vendere.

Noi siamo liberi e abbiamo la fortuna di comprare se ne abbiamo voglia ..se il prezzo per noi è interessante.. di vendere se per noi il prezzo offerto è incredibile..oppure di non vendere mai.

Un’altra delle nostre fortune è che il mercato è incredibilmente imprevedibile ed il suo andamento erratico nel tempo.

Ciclicamente spunteranno nuove bolle ,nuovi crolli,nuovi cataclismi borsistici,nuovi business e incredibili situazioni dove un investitore accorto può fare grandi affari semplicemente controllando il proprio self control ,mantenendo la giusta freddezza nel compiere le poche azioni richieste.

“Investors should remember that excitement and expenses are their enemies. And if they insist on trying to time their participation in equities, they should try to be fearful when others are greedy and greedy only when others are fearful.”

Per quanto mi riguarda ho intenzione ovviamente di comprare azioni durante le promozioni aggressive che il mercato offre ed ho iniziato la mia spesa con qualche Basf una delle più grandi aziende chimiche al mondo.

Ma siamo solamente all’inizio e molti dei miei titoli hanno attualmente un prezzo decisamente più basso del mio valore di carico ..sono pronto ed eccitato all’idea di aumentare il mio peso e i miei dividendi futuri.

Dividendi futuri..ecco il punto cruciale..per molti titoli le crisi passate non hanno mai influito sull’erogazione dei dividendi che sono costantemente entrati nelle casse degli azionisti.. nei giorni peggiori e nei giorni migliori.

L’unica differenza è che le azioni acquistate in una fase di mercato orso hanno un rendimento decisamente superiore di quelle acquistate durante una bolla.

L’obiettivo del portafoglio Black Dog è creare una seconda rendita da affiancare alla mia attuale da lavoro dipendente utilizzando il flusso dividendi generato da azioni di prima classe..quindi il valore di mercato di portafoglio passa in secondo piano.

Ad esempio il valore attuale Black Dog è calato di circa 2142 euro in meno di un mese ed oscillerà nel tempo di cifre anche superiori.

La cosa importante però sono i dividendi stimati che ad oggi ammontano a 81.73 euro al mese.. record di sempre.

Parlando un po’ dei titoli del Black Dog…o in orbita Black Dog:

Next,uno dei miei preferiti,ha ripreso ad acquistare le proprie azioni per poi annullarle. Questa operazione crea valore per noi azionisti fedeli aumentando il valore intrinseco e gli utili futuri.

Se il prezzo dovesse scendere sotto il mio valore di carico non perderò occasione di accumulare altre azioni.

Kinder Morgan ha aumentato per l’ennesima volta il dividendo e potrebbe presto rientrare in portafoglio visto il continuo calo delle quotazioni.

Diageo ha staccato il mio primo dividendo e ha nel frattempo comunicato dati trimestrali non esaltanti.

Sainsbury continua a soffrire ed il calo delle quotazioni rispetto al mio prezzo di carico ha raggiunto il 38%.

Ho deciso di aspettare la semestrale di novembre e l’aggiornamento del piano strategico ..se non ci sono sconvolgimenti particolari potrei accumulare altre azioni a prezzi vantaggiosi.

Nel frattempo sto ampliando la mia “wish list” con alcuni titoli che ,alla luce dei recenti cali,hanno un dividend yeld netto decisamente interessante.

Buoni acquisti a tutti !

Annunci

4 pensieri su “In the Candy Shop..

  1. Ciao Nemo anche io ho alzato le antenne per cercare qualche opportunità e devo dire che adesso inizia ad esserci un po di scelta. Volevo chiederti se lo sai quando Igd e Beni stabili quoteranno il prezzo post aumento di capitale. Non sono esperto di adc e quindi sono stato alla larga ma una volta stabilizzato il prezzo vorrei valutare un piccolo ingresso.
    Saluti

    Mi piace

  2. Ciao non mi è mai capitato di avere in portafoglio azioni di società fallite.Cosa succede esattamente ai possesori delle azioni?Se una società dichiara fallimento parte delle sue cose (immobili o beni mobili) non dovrebbero appartenere comunque agli azionisti?Puoi illuminarmi su questo aspetto?Ciao Claudio

    Mi piace

  3. In linea teorica si..ma gli azionisti sono gli ultimi a prendere qualcosa… prima vengono le banche.. gli altri creditori… gli obbligazionisti… e poi alla fine gli azionisti….ma di solito non rimane nulla.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...