Piccoli dividendi crescono

Inauguriamo una nuova rubrica che terrà traccia dell’andamento e dell’aumento(si spera) dei dividendi in ingresso del Black Dog.

Escludendo il denaro fresco che trasferisco dalle mie tasche al conto titoli ,ad oggi,esistono altri 2 tipi di entrate :

Dividendi e Capital Gain.

Dopo la crisi delle banche,dei subprime e del mondo finanziario in genere del 2009 le borse non hanno fatto altro che crescere e molte azioni hanno rivisto e superato i loro massimi storici.

Per gli investitori pazienti e coraggiosi,bravi a sfruttare il panico e la paura che imperversava su tutti i mercati,significa aver accumulato consistenti capital gain in pancia al portafoglio.

E’ così da sempre… dopo il panico e la depressione… il vedere tutto nero o grigio … ed i soliti luoghi comuni… meglio mettere i soldi sotto al materasso.. meglio l’immobiliare… la Svizzera…si fa in fretta a passare dal lato opposto… quello più pericoloso e devastante per moltissimi investitori dell’ultima ora:l’euforia.

Sulla spinta dell’euforia molte azioni sono tornate al giusto prezzo.. molte si sono avvicinate… ma moltissime lo hanno abbondantemente superato raggiungendo quotazioni che magari non sono folli…ma che non garantiscono più nessun margine di sicurezza.

Ecco perchè mi sono ripromesso di sfruttare questa fase dei mercati vendendo ogni mese qualcosina e potenziando così una delle mie 2 fonti di entrate ovvero il capital gain.

Ad oggi la situazione storica entrate è la seguente :

Dividendi : 2839

Capital Gain :2999

Le “2 gambe” procedono di pari passo ma è sicuramente la parte dividendi quella più interessante e decisiva per le sorti del mio progetto.

Al contrario della parte “Capital Gain”,aleatoria e fluttuante negli anni a venire,la parte dividendi ,se ho fatto bene i compiti a casa,è destinata ad essere la benzina per il mio motore,l’energia portante dell’intero sistema.

Ci sono aziende che staccano cedole ai propri azionisti da decine e decine di anni e che probabilmente continueranno a farlo negli anni a venire… e udite udite… non si limiteranno solo a quello…ma riusciranno anche ad aumentare queste cedole anno dopo anno regalando all’investitore paziente rendimenti esplosivi.

Ecco un estratto degli ultimi aumenti dichiarati :


Kinder Morgan da 1.68 a 1.92 +14%

Unilever da 1.14 a 1.208 +6%

Coca Cola da 1.22 a 1.32 + 8%

Omega da 0.52 a 0.54 + 3.8%

Wal Mart da 0.48 a 0.49 +2%

A2A da 0.033 a 0.036 + 10%

Realty Income da 0.184 a 0.1895 + 3%

E tanti altri annunciati nei mesi precedenti come Generali,Vittoria,Next,Air Liquide,Basf,Hermes,3M,Nestlè,ecc.


Black Dog ,una volta esso in moto ,lavora e produce cash flow a ciclo continuo senza necessità di miei interventi di nessun tipo.

Gli effetti di questa magia sono molteplici…

Il prezzo di carico delle azioni è scritto nella pietra..granitico ed inamovibile,mentre il dividend yeld netto aumenta,il cashback aumenta e i dividendi ricevuti vengono reindirizzati in altre altrettante “buone azioni”.

Mi riprometto di aggiornare questa rubrica costantemente ..piccoli dividendi crescono !

Annunci

4 pensieri su “Piccoli dividendi crescono

  1. Ciao Alfio, magari può essere il momento giusto per ridurre il numero di azioni del tuo portafoglio e reindirizzare la liquidità verso titoli che già detieni o per comprarne meno di quelli che hai venduto!

    Mi piace

    • Potrebbe essere ..certo.
      Vendere è molto facile.. è riacquistare che non è semplice.
      Riacquistare adesso i miei titoli significa farlo ad un prezzo superiore.. e alzare il mio prezzo medio di carico non mi entusiasma … vedremo!

      Mi piace

  2. La cosa migliore da fare e’ accumulare cash in questa fase. Non venderei nessuno dei tuoi titoli, altrimenti taglieresti le gambe al tuo flusso crescente di dividendi. Anche se dovesse esserci una correzione il tuo cash sommato ai dividendi nuovi ti daranno comunque potere di acquisto. Se non ti serve quel denaro che hai investito, allora non c’e’ ragione di vendere perche’ e’ redditizio. Stai lungo per altri dieci anni e vedrai che non dovrai piu’ lavorare!!
    Questa e’ la differenza tra un investitore ed uno speculatore.

    Mi piace

  3. Esatto.. una volta raggiunto il mio primo target dei 100 euro mensili non ho voglia di perderlo proprio ora.
    Di sicuro tutti i mesi ci saranno aggiustamenti nella parte “non core” del portafoglio…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...